«L’INCREDIBILE PROMESSA DI LUISA PICCARRETA»

“Ora muoio più contenta, perché il Divin Volere mi ha consolata più del solito con la vostra presenza in questi ultimi istanti della mia vita. Vedo ora una lunga, bella e spaziosa Via, illuminata da infiniti e splendenti Soli …

Oh, sì, li conosco! Sono i Soli dei miei atti fatti nella Divina Volontà.

È la via che ora devo battere; è la via preparata per me dal Divin Volere, è la via del mio trionfo, è la via della mia gloria, per congiungermi nell’immensa felicità della Divina Volontà.

È la mia via, è la via che farò riservare per voi, caro Padre;  è la via che farò riservare per tutte quelle anime che vorranno vivere nella Divina Volontà

(Dal “Testamento spirituale della Serva di Dio Luisa Piccarreta” – 4 Marzo 1947).


Letteralmente.

Di là c’è ad attenderci una immensa e sterminata felicità. Cosa ci separa? La nostra incredulità, l’umana volontà che già le impedisce il passo, d’incominciare a farsi conoscere anche di qua. Sulla terra.

Forza e fiducia nel Divin Volere.

Luciano Mirigliano